Scuola di Farmacia e Nutraceutica

Università Magna Graecia di Catanzaro

C.I. Elementi di patologia, di malattie infettive e profilassi degli animali da reddito

CdL Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali

Il modulo vuole fornire allo studente di STPA gli strumenti utili per valutare il benessere dell’animale da reddito.

Durante il corso lo studente apprenderà, a partire dai vari tipi di allevamento per le diverse specie di animali da reddito, i punti i punti critici della gestione dell’animale che devono essere sorvegliati al fine di assicurare il rispetto della normativa in materia di benessere animale. 

L'insegnamento intende globalmente fornire secondo un approccio sinergico le nozioni e le metodologie  necessarie ad un approccio globale nei confronti delle caratteristiche biologiche dei microrganismi e delle loro interazioni con le popolazioni degli ospiti recettivi.

 

Modulo Docente CFU
Benessere dell'animale a produzione zootecnica Domenico Britti 3
Malattie infettive e profilassi degli animali a produzione zootecnica Paola Roncada 7
Collegamenti veloci:
Docente:
Paola Roncada
roncada@unicz.it
0961-3694284
Edificio Bioscienze, Liv. 6 Stanza: n. 4
martedì e mercoledì 9:00-12:00 (previo appuntamento email)

SSD:
VET/08 - VET/05

CFU:
10
Obiettivi del Corso e Risultati di apprendimento attesi

Obiettivo del corso consiste nel fornire allo studente le metodologie e le nozioni necessarie ad un approccio globale nei confronti delle caratteristiche biologiche dei microrganismi e delle loro interazioni con i soggetti viventi, con i loro meccanismi difensivi e negli alimenti di origine animale. Inoltre, lo studente potrà possedere quegli elementi atti alla comprensione dei meccanismi difensivi degli animali e della loro gestione oltre che delle metodologie diagnostiche di base e avanzate. Al termine del corso, gli studenti dovranno acquisire una buona conoscenza e comprensione della struttura e funzione dei microrganismi e dei meccanismi difensivi degli animali con riferimento sia alla componente fisiologica che patologica; inoltre saranno presi in considerazione gli eventi che alterano lo stato di salute della popolazione. Gli Studenti acquisiranno le conoscenze dei fattori che caratterizzano ciascun fenomeno e la sua evoluzione con particolare riferimento alle interazioni tra ospite patogeno e ambiente. Alla fine del corso, inoltre, lo studente avrà acquisito consapevolezza riguardo il tema del benessere animale applicato alle produzioni zootecniche, impiegando un approccio ragionato a comprendere e applicare le misure prescritte nei regolamenti comunitari. Tali conoscenze saranno sviluppate attraverso un metodo ragionato che porta il discente ad applicare le proprie conoscenze già maturate nelle materie di base come anatomia, fisiologia e semeiotica.

 

 


Programma

       Biosicurezza degli allevamenti

       Differenza tra virus e batteri funghi agenti infettivi non convenzionali  

       Batteriologia di base

       Virologia di Base

       Batteriologia molecolare genomica e proteomica

       Virologia molecolare genomica e proteomica

       Microbiota, microbioma metagenomica metaproteomica.

       Cenni di Immunologia

       Epidemiologia di base delle malattie infettive

       Cenni di terapia delle malattie infettive

       Piani di controllo e di eradicazione delle malattie infettive degli animali da reddito

       Protocolli igienico sanitari in una azienda zootecniche

       Impatto delle malattie infettive sulla conduzione delle aziende zootecniche

       Sistematica delle principali malattie degli animali da reddito ad esempio, Mastite, Tubercolosi, Brucellosi, Paratubercolosi, Campilobatteriosi, Vaiolo, Flavivirus, Pestivirus, Herpesvirus, Influenze BSE Afta Epizootica, Blue Tongue.

-       Benessere animale: definizione e sue applicazioni a garanzia delle libertà animali.

-       Ambiente di allevamento e sua influenza sul benessere animale.

-       Interazione fra sistema immunitario e benessere animale.

-       Interazione fra sistema endocrino e benessere animale.

-       Elementi di patologia implicati nelle fasi di stress.

-       Individuazione dei punti critici in grado di influenzare il benessere animale della vacca da latte.

-       Individuazione dei punti critici in grado di influenzare il benessere animale del vitello.

-       Individuazione dei punti critici in grado di influenzare il benessere animale del suino.

-       Individuazione dei punti critici in grado di influenzare il benessere animale degli ovi-caprini.

-       Legislazione Comunitaria e nazionale

 

 

Stima dell’impegno orario richiesto per lo studio individuale del programma

170 ore

Metodi Insegnamento utilizzati

      Lezioni frontali

Risorse per l’apprendimento

Testi consigliati:

-       Normativa vigente comunitaria e nazionale sul tema.

-       Appunti del docente.

Giorgio Poli- Microbiologia e Immunologia Veterinaria Terza Edizione, ed EDRA

Farina- Scatozza Trattato di Malattie Infettive degli Animali Seconda edizione UTET

 

 

Attività di supporto

Nessuna

Modalità di frequenza

Le modalità sono indicate dall’art.8 del Regolamento didattico d’Ateneo.

Modalità di accertamento

Opzionale Durante il corso sarà svolto un esame in itinere in forma scritta che prevede 5 domande a risposta libera


L’esame finale sarà svolto in forma scritta,  

I criteri sulla base dei quali sarà giudicato lo studente sono:

Forma scritta dieci domande a risposta aperta con almeno 7 domande corrette. Le domande non avranno tutte lo stesso peso, alcune saranno molto brevi altre più articolate. Verranno fatti esempi a lezione di domande tipo.

 Modalità di accertamento

-       Test scritto

-       I criteri sulla base dei quali sarà giudicato lo studente sono:

 

 

Conoscenza e comprensione argomento

Capacità di

Analisi e sintesi

Utilizzo di referenze

Non idoneo

Importanti carenze.

Significative, inaccuratezze

Irrilevanti. Frequenti generalizzazioni.

Incapacità di sintesi

Completamente inappropriato

18-20

A livello soglia. Imperfezioni evidenti

Capacità appena sufficienti

Appena appropriato

21-23

Conoscenza routinaria

È in grado di analisi e sintesi corrette. Argomenta in modo logico e coerente

Utilizza le referenze standard

24-26

Conoscenza buona

Ha capacità di analisi e di sintesi buone gli argomenti sono espressi coerentemente

Utilizza le referenze standard

27-29

Conoscenza più che buona

Ha notevoli capacità di analisi e di sintesi

Ha approfondito gli argomenti

30-30L

Conoscenza ottima

Ha notevoli capacità di analisi e di sintesi

Importanti approfondimenti