Scuola di Farmacia e Nutraceutica

Università Magna Graecia di Catanzaro

C.I. Gestione informatizzata delle attività di allevamento e di produzione zootecnica

CdL Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali

Fornire le chiavi conoscitive per l’applicazione e l’impiego di software informatici per la gestione degli eventi legati alle produzioni zootecniche (sia intensive; sia estensive).

Modulo Docente CFU
Razionamento assistito dal calcolatore Anselmo Poerio 3
Software dedicato alle attività di allevamento e produzione zootenica Alessandro Gallo 3
Collegamenti veloci:
Docente:
Anselmo Poerio

SSD:
AGR/18 - ING-INF/05

CFU:
6
Obiettivi del Corso e Risultati di apprendimento attesi

Acquisire  conoscenze di base sulle metodologie di preparazione delle razioni alimentari destinate alle principali specie animali in produzione zootecnica. Apprendere i principali concetti sulla tecnica di razionamento animale utilizzando modelli di software nonché la capacità di utilizzarli ai fini di una loro applicazione pratica.

Acquisire  conoscenze di base sulle metodologie di preparazione delle razioni alimentari destinate alle principali specie animali in produzione zootecnica. Apprendere i principali concetti sulla tecnica di razionamento animale utilizzando modelli di software nonché la capacità di utilizzarli ai fini di una loro applicazione pratica.

 

 

Programma

Programma

·       Introduzione al corso.

·       Presentazione di un modello di software per la formulazione di razioni per una corretta alimentazione del bestiame.

·       Descrizione del modello di programma di razionamento e approccio al software.

·       Bovini da latte e da carne. Linee guida al razionamento.

·       Raccolta dei dati aziendali. Tesi : intervista e visita in azienda.

·       Strategie alimentari e criteri per il razionamento dei bovini da latte e da carne .

·       Raccolta dei dati aziendali.  Verifica in aula della razione alimentare. Modelli di scheda di razionamento.

·       Esercitazione in aula:  verifiche di razioni alimentari per bovini  da latte e da carne.

 Programma

·       Introduzione al corso.

·       Presentazione di un modello di software per la formulazione di razioni per una corretta alimentazione del bestiame.

·       Descrizione del modello di programma di razionamento e approccio al software.

·       Bovini da latte e da carne. Linee guida al razionamento.

·       Raccolta dei dati aziendali. Tesi : intervista e visita in azienda.

·       Strategie alimentari e criteri per il razionamento dei bovini da latte e da carne .

·       Raccolta dei dati aziendali.  Verifica in aula della razione alimentare. Modelli di scheda di razionamento.

·       Esercitazione in aula:  verifiche di razioni alimentari per bovini  da latte e da carne.

 Programma

·       Introduzione al corso.

·       Presentazione di un modello di software per la formulazione di razioni per una corretta alimentazione del bestiame.

·       Descrizione del modello di programma di razionamento e approccio al software.

·       Bovini da latte e da carne. Linee guida al razionamento.

·       Raccolta dei dati aziendali. Tesi : intervista e visita in azienda.

·       Strategie alimentari e criteri per il razionamento dei bovini da latte e da carne .

·       Raccolta dei dati aziendali.  Verifica in aula della razione alimentare. Modelli di scheda di razionamento.

·       Esercitazione in aula:  verifiche di razioni alimentari per bovini  da latte e da carne.

 Componenti di un Sistema Informativo (S.I.): dispositivi elettronici; computer e software. SI in base ad ambiti decisionali e ad aree funzionali dell’organizzazione. SI nei contesti produttivi specifici del settore zootecnico ai livelli aziendale, consortile e territoriale. Utilizzo di nuove tecnologie per l'allevamento animale. Uso di software per il razionamento degli animali in produzione zootecnica. Importanza della registrazione ed analisi dei dati. Analisi del dato attraverso software di gestione aziendale ed interpretazione dei risultati ottenuti.

Stima dell’impegno orario richiesto per lo studio individuale del programma

80 ore

Metodi Insegnamento utilizzati

Lezioni frontali

Risorse per l’apprendimento

Libri di Testo

Atzeni, Ceri, Paraboschi, Torlone Basi di dati McGraw-Hill, 1996-2002;

Daniele Cevolani “ Gli alimenti per la vacca da latte”, Edagricole 2005 .

Daniele Cevolani  e Collab.“ Alimenti per la vacca da latte e il bovino da carne”, Edagricole 2014 .

I.N.R.A. “ Alimentation des bovins, ovins et caprins “ Edizioni Quae, Versalles Cedex 2007.

Attività di supporto

Nessuna

Modalità di frequenza

La frequenza non è obbligatoria

Modalità di accertamento

Le modalità generali sono indicate nel regolamento didattico di Ateneo all’art.22 consultabile al link http://www.unicz.it/pdf/regolamento_didattico_ateneo_dr681.pdf

 

L’esame finale sarà svolto in forma(orale)

I criteri sulla base dei quali sarà giudicato lo studente sono:

 

 

Conoscenza e comprensione argomento

Capacità di analisi e sintesi

Utilizzo di referenze

Non idoneo

Importanti carenze.

Significativeinaccuratezze

Irrilevanti. Frequenti generalizzazioni. Incapacità di sintesi

Completamente inappropriato

18-20

A livello soglia. Imperfezionievidenti

Capacità appena sufficienti

Appena appropriato

21-23

Conoscenza routinaria

È in grado di analisi e sintesi corrette. Argomenta in modo logico e coerente

Utilizza le referenze standard

24-26

Conoscenza buona

Ha capacità di a. e s. buone gli argomenti sono espressi coerentemente

Utilizza le referenze standard

27-29

Conoscenza più che buona

Ha notevoli capacità di a. e s.

Ha approfondito gli argomenti

30-30L

Conoscenza ottima

Ha notevoli capacità di a. e s.

Importanti approfondimenti