Scuola di Farmacia e Nutraceutica

Università Magna Graecia di Catanzaro

Laboratorio di microbiologia degli alimenti

CdL Scienze e Tecnologie delle Produzioni Animali

Il corso di Laboratorio di  Microbiologia degli Alimenti darà allo studente la capacità di capire l'ecologia microbica e l'importanza che i microrganismi  hanno nella produzione di  alimenti di origine animale sia freschi che trasformati. 

Collegamenti veloci:
Docente:
Nicola Costanzo
costanzo.nic@unicz.it
0961-3695817
Edificio Bioscienze, Liv. 6 Stanza: n. 2
martedì 14:00-15:00 (previo appuntamento email)

SSD:
VET/04 - Ispezione degli alimenti di origine animale

CFU:
3
Obiettivi del Corso e Risultati di apprendimento attesi

Il corso di Laboratorio di  Microbiologia degli Alimenti si pone l'obiettivo di far conoscere allo studente l'effetto della presenza e dello sviluppo di microrganismi patogeni, alterativi e protecnologici negli alimenti. In particolare lo studente dovrà essere in grado di capire i metodi di conta batterica e il loro significato, i limiti imposti dalle normative e le tecniche utili al fine di contenere la contaminazione batterica degli alimenti. Verranno inoltre fornite: indicazione riguardanti i  batteri responsabili di malattia a trasmissione alimentare, conoscenze relative alla loro capacità di adattamento agli alimenti di origine animale tecniche di decontaminazione .

L'insegnamento si pone l'obiettivo di mettere lo studente in condizione di  elaborare  autonomamente conclusioni riguardanti la presenza dei microorganismi.

Lo studente dovrà essere in grado di utilizzare in modo appropriato il lessico  scientifico e specifico della microbiologia degli alimenti, dimostrando la capacità di illustrare e trasmettere in forma orale e scritta le conoscenze acquisite durante il corso

 

Programma

Principali caratteristiche dei microrganismi associati agli alimenti

Ecologia microbica

Fattori di crescita dei microrganismi

Fattori ecologici intrinseci ed estrinseci

Fattori tecnologici

Preparazione del campione e diluizioni seriali

Numerazione dei microrganismi con tecniche colturali indirette

Metodo di conteggio in piastre e metodo MPN

Principali batteri lattici : tassonomia, usi e applicazioni

Metodi di coltura dei batteri lattici

Principali batteri probiotici tecniche di coltura e sistemi di utilizzo

Reg. 2073/2005/CE

Criteri di igiene di processo e sicurezza alimentare

Principali microrganismi responsabili di tossinfezioni alimentari

Genere Salamonella,

Genere Clostridium e malattie alimentari acute da clostridi

Malattia alimentare acuta da  Staphylococcus

Stima dell’impegno orario richiesto per lo studio individuale del programma

Lo studente dovrà dedicare allo studio individuale in base al programma stilato almeno 50 ore 

Metodi Insegnamento utilizzati

Lezioni frontali, problemsolving ed esercitazioni 

Risorse per l’apprendimento

Libri di testo

Microbiologia degli alimenti Di  di James J. Jay, Martin J. Loessner, David A. Golden 2009

 

 Alimenti, microbiologia e igiene

di Giorgio Bertacchi

 

 

N.B. I testi consigliati hanno solo scopo orientativo in quanto lo studente può utilizzare qualsiasi testo universitario aggiornato che tratti esaurientemente tutti gli argomenti del programma

 

Altro materiale didattico

Dispense –Power point forniti dal docente allo studente

 

Attività di supporto

Non sono previste attività di supporto

Modalità di frequenza

Non obbligatoria

Modalità di accertamento

Le modalità sono indicate dall’art.8 del Regolamento didattico d’Ateneo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Modalità di accertamento

L’esame finale sarà svolto in forma orale

I criteri sulla base dei quali sarà giudicato lo studente sono:

 

Conoscenza e comprensione argomento

Capacità di analisi e sintesi

 

Utilizzo di referenze

 

   Non idoneo

 

 

 

 

Importanti carenze.

 

Molto scarsa

Frequenti generalizzazioni. Incapacità di sintesi

Completamente inappropriato

 

18-20

 

 

A livello soglia. Imperfezioni evidenti

 

Capacità appena sufficienti

 

Appena appropriato

 

21-23

 

 

Conoscenza routinaria

 

E’ in grado di analisi e sintesi corrette. Argomenta in modo logico e coerente

 

Utilizza le referenze standard

 

24-26

 

Conoscenza buona

 

Ha capacità di a. e s. buone. Gli argomenti sono espressi coerentemente

 

Utilizza le referenze standard

 

27-29

 

Conoscenza più che buona

 

Ha notevoli capacità di a. e s.

 

Ha approfondito gli argomenti

 

30-30L

 

Conoscenza ottima

 

Ha notevoli capacità di a. e s.

 

Ottimi approfondimenti