Scuola di Farmacia e Nutraceutica

Università Magna Graecia di Catanzaro

PROPRIETÀ INTELLETTUALE E LEGISLAZIONE BREVETTUALE

CdL Biotecnologie

Il corso si incentra sull’interpretazione dei principi giuridici che disciplinano a livello nazionale e transnazionale la materia inerente alla proprietà intellettuale, in tutte le sue forme. Inoltre si sofferma, in particolare, sull’ampia area relativa alla materia brevettuale. Il corso tratta anche delle pratiche distorsive della concorrenza. 

Docente:
Magda Maria L.g. Rocca

SSD:
IUS/04 - Diritto commerciale

CFU:
6

Scuola di Farmacia e Nutraceutica - Data stampa: 28/11/2023

Obiettivi del Corso e Risultati di apprendimento attesi

Il primo obiettivo è quello di far apprendere la disciplina giuridica a livello sia nazionale, sia europeo, sia internazionale, relativa alla “Proprietà Intellettuale” in tutte le sue forme, attraverso lo strumento dell’esegesi delle fonti normative e dell’esegesi delle fonti giurisprudenziali. Ulteriore obiettivo è quello di fornire un metodo di studio per interpretare le fonti giuridiche non solo alla luce dei principi cardine dell’ordinamento giuridico italiano, ma anche dei principi fondamentali, a livello internazionale sanciti, attraverso trattati e convenzioni. Il corso si prefigge, altresì, di far apprendere agli studenti, l’importanza di un valido approccio allo studio, sia dei testi normativi, che delle pronunce delle corti nazionali e straniere, che sia in grado di consentire loro di poter continuare a curare ed a mantenere, anche in futuro, un costante aggiornamento sulla materia. Un aggiornamento che andrà anche oltre la durata materiale del corso in oggetto, in considerazione proprio della costante evoluzione che caratterizza ontologicamente le discipline giuridiche

Programma

- Principi fondamentali dell’ordinamento giuridico italiano.

- Proprietà intellettuale su opere dell’ingegno immateriale e frutto della creatività umana.

Dlgs 10.2.2005, n.30 ( Codice della proprietà industriale) aggiornato con il Dlgs n.15/2019

- Diritti d’autore su opere di scienza, arte, letteratura.

Disciplina dei programmi informatici.

  1. 633 /1941 ( Dir. d’autore)

Cass. Pen. N. 149/2007. Reati di cui agli articoli. 171 bis e ter .

- Diritto d’autore: diritti morali e patrimoniali. Oggetto, ampiezza, durata, tutela, disciplina della cessione. Pronunce giurisprudenziali.

- Marchi. Disciplina, tipologie, forme e caratteristiche. Requisiti di validità.

Registrazione del marchio. Durata. Fonti giuridiche.Tutela dei diritti che ne derivano a livello civile e penale.

- Trasferimento del marchio. Marchio con notorietà locale. Convalida.

- Design depositato, disciplina.

- Invenzioni industriali. Caratteristiche.

- Segni distintivi.

- Storia dei brevetti.

- Fonti giuridiche. Tutela dei brevetti civile e penale.

Oggetto del brevetto. Esegesi degli articoli del codice civile italiano 2585 e segg. e legge 1127/1939.

Registrazione dei brevetti. Disciplina italiana, europea, internazionale.

Procedure di registrazione.

Diritti morali e patrimoniali.Durata, ampiezza e portata dei diritti.

Struttura del brevetto a livello internazionale. Portata dei Claims.

- Teoria degli equivalenti.

Approccio tedesco, italiano, americano a confronto sulle teorie relative alla brevettazione ed alla brevettabilità delle opere dell’ingegno.

Sentenze italiane e straniere

- Modelli di approccio della scienza economica alla valutazione dei brevetti ( modellistico e normativo oppure empirico e descrittivo)

Studiosi c.d. di prima , seconda e terza generazione.  Brevetti come real options.

- Invenzioni di servizio, di azienda, occasionali, dei ricercatori universitari. In Italia ed all’estero.

- Contratti di Know How.

Tutela dei modelli di utilità

- Azione di contraffazione.

- Pratiche commerciali scorrette( artt. 20 e segg. “ Codice del consumo”)

Disciplina delle direttive europee ad integrazione.

- Dolus bonus e dolus malus.

La pubblicità comparativa diretta ed indiretta.

Pratiche distorsive della concorrenza.

Concorrenza sleale.

- Disciplina nazionale e transnazionale.

- Pronunce giurisprudenziali.

In particolare: Tar Lazio , 24 maggio 2018, n. 5798; Ord. Corte di Cassazione 12.01.2018 n. 658

Principio di “Confusione tra marchi concorrenti ” a livello comunitario.

Pronunce della Corte di Giustizia europea.

Impegno orario complessivamente richiesto allo studente

48 ore di didattica fronate e n. 102 ore di studio individuale

Metodi insegnamento

Lezioni frontali e descrizione di casi

Risorse per l'apprendimento

- Lezioni inserite sulla piattaforma dell’Univresità cui si può accedere tramite apposita autorizzazione. Appunti dalle lezioni .


- Libri di testo:
La tutela del consumatore. Vendita dei beni di consumo e pratiche commerciali scorrette. Magda M.L.G.ROCCA, ed. AD MAIORA, ISBN 9788868711290 , anno di stampa 2019

Ulteriori letture consigliate per approfondimento
Testi normative e pronunce giurisprudenziali indicati durante il corso.

Attività di supporto

Non prevista

Modalità di frequenza

La frequenza al corso non è obbligatoria

Modalità di accertamento

Le modalità generali sono indicate nel regolamento didattico di Ateneo all’art.22 consultabile al link
http://www.unicz.it/pdf/regolamento_didattico_ateneo_dr681.pdf

L’esame finale sarà svolto in forma orale.

 

 

 

Conoscenza e comprensione argomento

Capacità di analisi e sintesi

Utilizzo di referenze

Non idoneo

Importanti carenze.

Significative

inaccuratezze

Irrilevanti. Frequenti generalizzazioni. Incapacità di sintesi

Completamente inappropriato

18-20

A livello soglia. Imperfezionievidenti

Capacità appena sufficienti

Appena appropriato

21-23

Conoscenza routinaria

E’ in grado di analisi e sintesi corrette. Argomenta in modo logico e coerente

Utilizza le referenze standard

24-26

Conoscenza buona

Ha capacità di a. e s. buone gli argomenti sono espressi coerentemente

Utilizza le referenze standard

27-29

Conoscenza più che buona

Ha notevoli capacità di a. e s.

Ha approfondito gli argomenti

30-30L

Conoscenza ottima

Ha notevoli capacità di a. e s.

Importanti approfondimenti