Scuola di Farmacia e Nutraceutica

Università Magna Graecia di Catanzaro

Stampa
Stampa

C.I. FARMACOECONOMIA, FARMACOLOGIA CLINICA E BIOETICA

CdLM Farmacia

Fornire allo studente conoscenze al fine di acquisire cognizioni e competenze sugli aspetti relativi al rapporto costo-beneficio delle principali classi di farmaci.

Saranno sviluppati i più significativi meccanismi di interazione dei farmaci col substrato clinico. Inoltre, saranno considerati i principali parametri di laboratorio delle più importanti patologie.

Per la Bioetica, oltre ai principi generali verranno trattati alcuni temi specifici di rilevanza.

Modulo Docente CFU
Farmacoeconomia Laura Berliocchi 2
Farmacologia Clinica Vincenzo Mollace 3
Bioetica Santo Gratteri 1
Docente:
Vincenzo Mollace
mollace@unicz.it

SSD:
BIO/14 - BIO/14 - M-FIL/03

CFU:
6

Scuola di Farmacia e Nutraceutica - Data stampa: 02/07/2022

Obiettivi del Corso e Risultati di apprendimento attesi

Il modulo di Farmacoeconomia ha l’obiettivo di:

  1. Illustrare i principi fondamentali e i passaggi coinvolti nei processi decisionali in farmacoeconomia
  2. Fornire gli strumenti metodologici e le competenze per la valutazione degli impatti economici correlati agli interventi farmacologi e sanitari

Il modulo di Farmacologia Clinica ha l’obiettivo di fornire gli strumenti per:

  1. Comprendere le diverse variabili che possono modificare la farmacocinetica di un farmaco
  2. Riconoscere le diverse fonti di variabilità della risposta individuale ai farmaci
  • La valutazione del monitoraggio farmacologico

Il modulo di Bioetica ha l’obiettivo di:

  1. Fornire gli strumenti per comprendere i concetti fondamentali utili a valutare e argomentare diversi punti di vista su questioni bioetiche

Al termine del corso lo studente avrà acquisito:

  1. La capacità di comprendere studi farmacoeconomici in maniera critica
  2. La capacità di valutare la corretta scelta ed esecuzione delle principali tecniche farmacoeconomiche
  • La capacità di indicare e descrivere le principali situazioni cliniche in cui la risposta al farmaco può risultare alterata
  1. La capacità di valutare i principali metodi di monitoraggio farmacologico
  2. La capacità di comprensione e l’abilità di argomentazione in merito ai principali temi in materia di bioetica

Programma

Programma: Farmacoeconomia

- Definizione di farmacoeconomia

- Concetto di prospettiva: gli stakeholders

- Economia sanitaria e concetto di economia del terzo pagante

- Terminologia/definizioni: risorsa, beneficio, costi, esiti, orizzonte temporale, efficacy/effectiveness

-  Analisi farmacoeconomiche: analisi costo-beneficio, analisi costo-efficacia, analisi costo-utilità, analisi di minimizzazione dei costi, analisi di costo di malattia, analisi di costo di trattamento

-  Utilità, QALY, Health-Related Quality of Life (HRQoL).

-  Strumenti di misurazione dell’utilità. Scale di valutazione della qualità della vita

-  Metodi di raccolta e fonte dei dati. Analisi di sensibilità

-  Case studies: analisi farmacoeconomiche e vaccini

-  Antibiotico-resistenza: appropriatezza d’uso e risparmi di spesa

-  ll dolore cronico: aspetti farmacoeconomici e appropriatezza terapeutica

Health Technology Assessment (HTA) e Horizon Scanning (HS)

- Drug repositioning: concetti, metodi, vantaggi e ostacoli

 

 Programma: Farmacologia clinica

-  La valutazione clinica dei farmaci.

-  Le interazioni tra i farmaci: interazioni farmacocinetiche, interazioni

   farmacodinamiche.

-  Politerapia: problematiche e interazioni farmacocinetiche/farmacodinamiche

-  Uso dei farmaci in gravidanza.

-  Farmacologia clinica pediatrica e neonatale.

-  La prescrizione terapeutica nell'anziano.

-  Uso dei farmaci nel paziente epatopatico.

-  Uso dei farmaci nel paziente nefropatico.

-  Alterazioni farmacocinetiche/farmacodinamiche in condizioni patologiche.

-  Il monitoraggio terapeutico dei farmaci.

-  Principali parametri di laboratorio delle più importanti patologie.

 

Programma: Bioetica

-  Principi di Bioetica

-  Comitati etici

-  Sperimentazione animale

-  Sperimentazione clinica

-  Trapianti

-  Fine vita

Impegno orario complessivamente richiesto allo studente

Stima dell’impegno orario richiesto per lo studio individuale del programma: 102 ore

Metodi Insegnamento utilizzati

Lezioni frontali: 48 ore

Il modulo orario richiesto per lo studio individuale del programma di Farmacoeconomia è di 34 ore per lo studio individuale, con un impegno medio/alto. Lezioni frontali: 16 ore

Il modulo orario richiesto per lo studio individuale del programma di Farmacologia clinica è di 51 ore per lo studio individuale, con un impegno medio/alto. Lezioni frontali: 24 ore

Il modulo orario richiesto per lo studio individuale del programma di Bioetica

è di 17 ore per lo studio individuale, con un impegno medio/alto. Lezioni frontali: 8 ore

Risorse per l’apprendimento

Farmacoeconomia

- L Pradelli, AP Holtorf, CJ Phillips, AI Wertheimer, Farmacoeconomia in pratica, SEEd, 2014

- Fabrizio Gianfrate, Farmacoeconomia: la valutazione economica dei farmaci, Edra (LSWR Group), 2015  

Letture aggiuntive (articoli e links) saranno fornite dal docente durante le lezioni.

Farmacologia clinica

- FUCCELLA L., PERUCCA E., SIRTORI C., Farmacologia clinica, UTET, Torino, Ultima edizione.

- SPEIGHT T. M., HOLFORD N. H. G., “Farmacologia e Terapia di Avery”, Zanichelli, Ultima edizione.

Bioetica

- G. RUSSO Collana “cultura e vita” Formarsi alla bioetica e al valore della vita. Coop. S. Tom. A.r.l. 1996

Attività di supporto

Modalità di frequenza

La frequenza è obbligatoria

Modalità di accertamento

La verifica a fine corso avverrà con una prova orale e si utilizzeranno i seguenti criteri di valutazione:

 

 

CONOSCENZA E COMPRENSIONE DEGLI ARGOMENTI

CAPACITA’ DI ANALISI E SINTESI

UTILIZZO DEL LINGUAGGIO DI COMUNICAZIONE

NON IDONEO

Importanti carenze.

Significative in accuratezze.

Irrilevanti.

Frequenti generalizzazioni.

Incapacità di sintesi.

Inappropriato.

18 – 20

Appena sufficienti con evidenti arrangiamenti.

Appena sufficienti.

Appena sufficienti.

21 – 23

Conoscenza routinaria.

E’ in grado di analisi e sintesi corrette.

Argomenta in modo buono.

Utilizza un linguaggio corretto.

24 – 26

Conoscenza buona.

Ha buona capacità di analisi e sintesi.

Utilizza un linguaggio adeguato.

27 – 29

Conoscenza più che buona

Ha una capacità più che buona di analisi e sintesi

Utilizza un linguaggio tecnico.

30 – 30 e lode

Massimo livello di conoscenza e comprensione

Ha il massimo delle capacità di analisi e sintesi

Utilizza un linguaggio specifico ed altamente professionale