Scuola di Farmacia e Nutraceutica

Università Magna Graecia di Catanzaro

CdLM Biotecnologie Mediche, Veterinarie e Farmaceutiche

Il Corso di Laurea Magistrale in "Biotecnologie Mediche, Veterinarie e Farmaceutiche" si propone di formare laureati con appropriate conoscenze ed elevate capacità professionali nell'ambito delle biotecnologie applicate (a) nel campo della ricerca biomedica di base finalizzata alla produzione e utilizzazione di prodotti biotecnologici a fini prognostici, diagnostici e terapeutici, (b) nel campo delle produzioni animali e della sicurezza degli alimenti e (c) nel campo della farmaceutica/farmacologia. Le competenze acquisite durante il corso si configureranno come necessarie sia per assolvere agli obiettivi che caratterizzano la classe LM-9 che per un rapido inserimento in programmi di ulteriore qualificazione accademica (alta formazione nei Mater o scuole di dottorato in campo biotecnologico) o, più in generale, per un possibile inserimento nel mondo del lavoro.
Gli obiettivi formativi prevedono una fase teorica, basata su percorsi di studio interdisciplinari, ed una fase pratica che prevede l'accesso ai laboratori di ricerca qualificati esistenti nell'Ateneo UMG nelle varie discipline con lo scopo di trasmettere allo studente le competenze tecnologiche necessarie per acquisire autonomia nelle attività di ricerca e nell'elaborazione e preparazione della prova finale, consistente in una tesi sperimentale originale.

Il Corso di Laurea magistrale si propone di fornire i seguenti obiettivi formativi comuni:
  • conoscenze su struttura e funzione delle macromolecole biologiche e dei processi biologici da esse governati, delle cellule e degli organi;
  • competenze bio-informatiche per l'interpretazione dei dati derivanti da piattaforme biotecnologiche (genomica, proteomica e metabolomica);
  • principi di genetica e tecniche di diagnostica molecolare;
  • conoscenza dei processi che controllano proliferazione e differenziamento delle cellule staminali, unitamente alle applicazioni biotecnologiche per la generazione di modelli sperimentali animali;
  • conoscenza delle basi molecolari e cellulari delle patologie congenite o acquisite, attraverso uno studio integrato degli aspetti fisiopatologici e genetici;
  • identificazione di bersagli molecolari per lo sviluppo di farmaci innovativi;
  • conoscenze della chimica degli alimenti, biochimica e fisiologia della nutrizione e conoscenze delle biotecnologie applicate alla qualità ed alla sicurezza degli alimenti;
  • conoscenza e utilizzo delle metodologie in ambito cellulare e molecolare delle biotecnologie applicate alla riproduzione umana in campo clinico e sperimentale;
  • interazione con aree maggiori di specializzazioni mediche al fine di integrare le conoscenze biotecnologiche con quelle cliniche in ambito neurologico, cardiologico e oncoematologico.
  • conoscenza delle normative relative alla bioetica, alla tutela delle invenzioni e alla commercializzazione dei prodotti biotecnologici;
Sbocchi occupazionali
I laureati del CdLM in Biotecnologie Mediche, Veterinarie e Farmaceutiche possono primariamente proseguire gli studi grazie alla possibilità accesso a Dottorati di Ricerca, a Scuole di Specializzazione o a Master.
Essi potranno inoltre ricoprire ruoli con funzioni di elevata responsabilità presso:
  1. Università ed istituti di ricerca pubblici e privati;
  2. laboratori di analisi, di diagnostica molecolare e servizi di prevenzione;
  3. aziende sanitarie pubbliche o private;
  4. industrie, con particolare riferimento a quelle destinate alla produzione di farmaceutici e di diagnostica biotecnologica;
  5. agenzie di brevettazione per la protezione e la commercializzazione di prodotti biotecnologici innovativi.